26 Aprile 2019

REPORT SPEDIZIONE UMANITARIA IN MOLDOVA 2003

Cari Genitori adottivi e simpatizzanti

siamo rientrati dall'esperienza che ci ha vista per circa 10 giorni insieme ai bambini-e /ragazzi-e adottati a distanza in Moldavia.

Descrivere in poche parole quello che ognuno di noi ha vissuto è impresa ardua, ma posso tentare di dare un breve report, insieme con alcune foto allegate. Ci siamo recati in Moldavia in tre modi diversi

  1. Sergio con il viaggio del furgone pieno carico dei pacchi parte il sei d'aprile.
  2. Cinque genitori partono il nove in aereo: Annamaria, Silvano, Giovanni, Guidetti, OmarAltri
  3. Sempre il nove d'aprile partono due genitori in macchina: Fabio e Roberto.

1      Già qui ci sarebbe tanto da dire; con il furgone carico abbiamo trovato la neve e le dogane sono state passate in un modo molto rapido: lo spedizioniere conosce bene il modo di evitare lungaggini. In totale erano 1270 Kg per un costo di 2570 euro, con un percorso di 2300 km. A queste spese vanno aggiunte quelle del viaggio in Aereo per i due volontari, più il viaggio in macchina per il terzo. Partiti domenica 6 Aprile alle ore 19 da Padova con il furgone carico, siamo arrivati in Moldavia martedì 8 Aprile alle tre di mattina. La neve ha creato qualche problema, ma lo stesso giorno abbiamo portato il materiale nei due orfanotrofi, sistemato in posto sicuro nell'attesa di distribuirlo all'arrivo degli altri genitori.

2         Qui è intervenuto l'ARCANGELO GABRIELE, è realmente stato merito di un altro genitore, non presente nella spedizione, ma che si è prodigato in persona ad aiutare a fare il passaporto a chi, in procinto di prendere l'aereo, si è accorto della scadenza di un giorno. Cosa impossibile per gli esseri umani: rifare il passaporto e riuscire a riprendere lo stesso aereo. La partenza era alle 11.30 ma è stata rimandata (casualmente e fortunatamente per dare il tempo… all'angelo Gabriele di lavorare). Di fatto, i genitori sono arrivati in Moldavia con cinque ore di ritardo.

3         Per i genitori in macchina è stato un tantino più faticoso, ma i nostri prodi hanno realizzato il tragitto in tempi ammirevoli. 

I nostri volontari dell'IRFF in Moldavia hanno cercato di preparare ogni cosa con cura: l'appartamento che ci ha ospitato, le macchine per i vari spostamenti, le traduttrici, la persona che ci preparava da mangiare e il programma di volta in volta giornaliero.

Nicolai Cirpala, ed Elena Railneau, rispettivamente Presidente e Vicepresidente dell'IRFF Moldavo, sono stati sempre attenti alle nostre necessità. Loro sono i nostri punti di riferimento e svolgono tutte le attività che il progetto richiede

Qualche difficoltà si trova sempre, ma devo affermare che l'impegno di tutti, soprattutto dei genitori presenti è stato veramente grande. Comprendere lo scopo dell'insieme prima dello scopo singolo è di estrema importanza affinché l'armonia rimanga e si possa respirare il clima di famiglia unita che svolge uno scopo anche per i genitori che non hanno potuto venire.

Le spese le abbiamo prese a nostro carico e suddivise come una buona famiglia: otto persone per 10 giorni (sei persone sono rimaste circa cinque giorni, due persone 10 giorni) abbiamo speso 1485 Euro. In sostanza 185 euro a testa.

Abbiamo dedicato del tempo ai responsabili dell'IRFF Moldavo e ai direttori degli Orfanotrofi ed abbiamo cercato insieme di risolvere alcuni dei problemi legati al progetto. Da parte di tutti loro abbiamo trovato cortesia e disponibilità; da parte dei direttori degli Orfanotrofi inoltre abbiamo trovato grande capacità nel loro lavoro e volontà di sostenerci nel progetto.

Il momento che ognuno di noi aspettava ovviamente era quello dell'incontro con i bambini. Sotto l'attenta guida della direttrice Galina, e Svetlana (Chisinau e Oras Balti), e la grande collaborazione di tutti i genitori abbiamo distribuito a tutti i bambini adottati un pacco e consegnato le varie lettere. Abbiamo le fotografie che pensiamo di spedirvi con la lettera che i bambini hanno scritto. C'è stato poi il momento al CIRCO e quello al mercato. Due possibilità di stare con i bambini parlare con loro, cercare di stabilire quel minimo di relazione umana che contraddistingue il rapporto tra genitori e figli. L'emozione provata nell'avere vicino il tuo bimbo/a adottato a distanza è qualcosa che solo chi prova può descrivere. Si rafforza in tutti noi il desiderio di voler fare di più. Insieme, passo dopo passo, consapevoli della goccia di amore che portiamo, possiamo contribuire a costruire quel mondo migliore che tutti noi auspichiamo. 

La serata finale l'abbiamo passata con una cena con 25 ospiti tra cui i Responsabili degli Orfanotrofi, esponenti del Movimento dell'Unificazione, cui si appoggiano i responsabili dell'IRFF Moldavo, persone di cultura e Scienza tra cui medici e professori impegnati sul problema dell'AIDS. A questo proposito insieme abbiamo visto una proiezione sul come porre rimedio a questo grande problema che anche in Moldavia miete le sue vittime. La conclusione è stata che solo una crescita matura delle persone attorno al concetto dell'Amore può portare a risolvere questo grande problema. Non si tratta di porre rimedio soltanto con metodi di protezione esterna, ma di educare le persone alla fedeltà nella costruzione di un matrimonio serio e duraturo.

Ora abbiamo diverso lavoro da fare tradurre le lettere per ognuno di voi, sviluppare le foto e preparare l'incontro Nazionale (vi invierò la lettera con tutti i riferimenti) che si farà in VALTELLINA - TIRANO per il 1 Giugno. (tante cose saranno dette in quella occasione, quindi vi invito a partecipare. A questo proposito invito i genitori Valtellinesi a contattarmi per pianificare bene il programma.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno sostenuto sia economicamente che moralmemte ed inviamo un caloroso saluto a tutti Sergio Valgoi, Annamaria Alberio e tutti gli altri genitori adottivi presenti alla spedizione.

ShinyStat

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information