12 Aprile 2024

1DSCF000112DSCF0002CAMPO CH 2DSCF0013

SPEDIZIONE UMANITARI 2008 -  6 MAGGIO

Carissimi tutti, siamo da poco rientrarti e vogliamo darvi solo alcune informazioni su come è andata la nostra 13° spedizione umanitaria in Moldavia.

Iniziamo con dire che nella riunione del 16 marzo a Milano i pacchi personali raccolti sono arrivati a coprire il 47% del totale dei bambini adottati a distanza. Il restante è stato raccolto e preparato con l’aiuto di diverse persone dalla zona di Novara, Torino, Bergamo e Sondrio. Questi sono i cosiddetti pacchi generali contenenti il minimo indispensabile per la pulizia e l’igiene dei ragazzi, completi  anche di  caramelle,  cioccolato,  briosce,  penne  e  gomme.


La Galbusera, un’azienda molto importante nella provincia di Sondrio, GRAZIE ALLA CORTESIA DELLA Sig.a Cristina quest’anno si è superata donando oltre 350 kg di biscotti.

Il carico è stato preparato ed il giorno 3 maggio 14 q.li di materiale è stato caricato sui furgoni degli spedizionieri Moldavi. In questa occasione siamo stati intervistati dalla televisione “Più Valli Tv” che trasmette nelle zone di SO_BG_LC_CO

Il 6 maggio alle 6 siamo in aeroporto: 8 persone, alla fine partiamo. Atterraggio in perfetto orario. Ci sono già i nostri “amici” moldavi  ad aspettarci: il direttore IRFF Cirpala e la Direttrice dell’orfanotrofio di Chisinau.

Il mezzo di trasporto del “Vova” è li pronto per portarci in Hotel. Sbrigate le faccende burocratiche siamo già in orfanotrofio a trovare i bambini. Festa grande.

Il programma dei giorni successivi, preparato con cura dalla cooperazione IRFF Italia e IRFF MOLDOVA è stato svolto sempre insieme ai bambini: al parco Botanico, alla Gita generale, al mercato, in città ed infine per chi ha voluto ed ha potuto la visita nelle case private di alcuni questi bambini a contatto diretto con la loro realtà familiare. Si è cercato di dare comunque spazio alle varie iniziative personali che di volta in volta emergevano da parte dei genitori adottivi.

La distribuzione dei pacchi nei due orfanotrofi ha seguito l’iter oramai ben impostato e quindi senza confusioni varie: le liste ben preparate erano seguite da direttori che chiamavano per nome il bimbo a cui veniva consegnato direttamente il pacco dono proveniente dall’Italia. A questo punto dopo aver fatto la foto era interessante vedere l’attenzione e la cura che questi bambini avevano nell’aprire i loro pacchi.

In questa occasione c’è stato l’intervento della Televisione nazionale Moldava che oltre ad intervistare noi genitori adottivi ed i responsabili Moldavi ha rivolto il maggior interesse verso i bambini presenti.  A loro infatti hanno chiesto molte cose sulla loro situazione familiare e cosa rappresentavamo noi in quel preciso momento.

Abbiamo ricevuto il filmato con relativa traduzione, che riportiamo sotto in modo integrale

I bambini dell’orfanotrofio oggi sono tanto felici perché sono arrivati i loro genitori adottivi.

Oggi è per loro una festa.

Possiamo dire che la venuta dei genitori italiani sia un gesto simbolico motivato da un grande legame di cuore.

Gli stranieri hanno portato i pacchi, regali e i soldi per i bambini per i loro bisogni. Da questo gesto importante anche noi Moldavi dobbiamo imparare da loro.

Qua in orfanotrofio ogni bambino ha la sua storia. Ci sono i veri e propri orfani ovvero bambini abbandonati, ci sono bambini che sono in orfanotrofio perché la famiglia non riesce a mantenerli, ci sono bambini i cui genitori sono all’estero per lavoro, e molte altre situazioni.

Questi genitori italiani portano ai bambini l’affetto.

Alessandra ha 3 bambini suoi e ne ha adottati 4 qua. I bambini dicono:” lei è la nostra mamma vera..”

Questa forma di adozione non è diretta, ma a distanza e quindi sono stati portati pacchi, regali, soldi, cibo, giocattoli, materiale didattico. Queste cose sono portate dai genitori adottivi perché l’aiuto dello stato non è sufficiente.

“(direttrice dell’orfanotrofio di Chisinau”)”: lo stato ci da 20 lei per la alimentazione al giorno per ogni bambino. Con questi soldi dare 4 volte al giorno il cibo ai bambini è impossibile. È solo il 30 % del costo. Il resto è dai genitori adottivi”

Annamaria è anche lei una volontaria e nonostante i suoi 75 anni lei fa un grande lavoro (aiuto), è contenta, vorrebbe fare di più. È merito di Annamaria che ci sono molti genitori adottivi..

(Annamaria):”orfana a 13 anno ho capito cosa significa quando manca la famiglia.. “

per i bambini è importante vedere e avvicinarsi, prendere la mano dei genitori.. provano molta nostalgia dei genitori, e proprio questo è ciò che è importante.. . I bambini sentono queste persone come loro genitori.

(bambino): da quanti anni la tua mamma moldova è in italia? “4 anni”. Quante volte l’hai vista? “2 volte”.

 

La traduttrice Tania, una ragazza di 25 anni che ci ha seguito per tutto il periodo nel suo ultimo intervento ci ha raccontato le varie emozioni che questi bimbi le hanno espresso ed una in particolare mi ha colpito:

“Loro chiedono chi è il mio genitore e vogliono capire come mai non è venuto a trovarmi. Io ho spiegato che molti erano i motivi e che potevano essere impegnati, oppure potevano avere altre difficoltà. I bambini allora dicevano di dire ai loro genitori che a loro non interessava tanto che mandassero i regali i pacchi ecc, a loro interessava che venissero a trovarli e sottolineavano ancora di non preoccuparsi se non avevano con loro doni.” Ai bambini interessa che i genitori vengano qui e possano passare un po’ di tempo insieme a loro. 

Diversi sono stati i momenti in cui ci siamo incontrati con i responsabili del progetto. Abbiamo discusso su come migliorare il nostro lavoro riconoscendo da entrambe le parti le difficoltà che questo nostro lavoro comporta. Abbiamo cercato di comprendere le difficoltà che tante volte incontrano nel far scrivere le lettere ai bambini che possano avere un certo contenuto, nello stesso tempo è ovvio che un genitore desidera comunque che il suo lavoro sia seguito con scrupolo e serietà..

La situazione della Moldavia, terra di confine tra l’Europa ed i Paesi Russi, è molto complessa.

La crisi economica internazionale ha portato il prezzo del gasolio a 0,9 €/L quando lo stipendio attuale è tra i 50-250 €. Abbiamo fatto una ricerca sui prezzi delle varie cose e tante risultano appena sotto il costo europeo. In queste situazioni ci spiegavano perchè le persone che si incontrano sui mezzi pubblici sembrano assorte da uno stato di catalessi pensante: dove andrò a prendere i soldi per mangiare, per vestirmi per curarmi ecc. Tante persone vivono alla giornata cercando di vendere i prodotti della terra in mercati improvvisati disturbati solo dalle forze dell’ordine che non vogliono.

In questo contesto, anche se difficile, è importante farsi un’idea un po’ più precisa della Moldavia.

Nazione di circa 4m di abitanti di 1 all’estero. Sembra che in questa nazione ci siano alcuni tra i piu grandi Miliardari esistenti al mondo. 3 etnie, 80% moldavi di origine Romena, 15% di origine russa ed il restante Turca.

Dal 1992, dopo la guerra civile vive uno stato di separazione con uno stato nello stato: la TRASNISTRIA. Zona dove risiedeva la 14 armata Russa, dove cerano le grandi città industriali come Tiraspol ecc, dove sono presenti giacimenti, praticamente la zona ricca che di fatto è in mano alle persone di origine Russa. Di fatto uno stato non riconosciuto a livello Internazionale ma che obbliga a pagare un dazio a tutte le merci e persone che dalla Moldavia si muovono verso la Russia e dalla Russia verso la Moldavia.

Ora invito tutti voi a prendere in seria considerazione l’opportunità di partecipare alla conferenze che faremo.

1.  DOMENICA 15 Giugno 2008  ore 14.30 C/O AZIENDA AGRICOLA " TRIACCA"  MONASTERO LA GATTA BIANZONE (SO)

Dalla statale, venendo da Sondrio, dopo aver incontrato il  primo cartello con scritto Bianzone, arrivati al primo

crocevia, svoltare a sinistra, al primo bivio dopo circa  500 metri sempre a sinistra, e proseguire seguendo

le indicazioni LA GATTA.               

In entrambe le conferenze si cercherà di portare una testimonianza semplice ma significativa di come le persone che vogliono dare gioia agli altri, immancabilmente ricevono molta più gioia proprio da quelle persone che stanno cercando di aiutare.

PERSONE CHE HANNO PARTECIPATO ALLA SPEDIZIONE:

Annamaria  Alberio           CALCO

Mario De Canale               CALCO

Sergio Valgoi                  SONDRIO

Andrea  Valgoi                SONDRIO

Alessandra Milone          PAVIA

Antonella Milone               FRANCIA                   

Graziella Zanoli             GERMANIA

Ines Baldini                     MILANO

                                                                  

ShinyStat

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information