16 Luglio 2024

irff sped 2007 2nicorisvisitaorfan

REPORT SULLA SPEDIZIONE UMANITARIA MAGGIO 2007

Cari genitori adottivi, simpatizzanti e amici,

Siamo da poco rientrati dalla Spedizione Umanitaria in Moldavia. Presenti 6 genitori, ed a seguito avevamo i vostri pacchi personali che abbiamo consegnato ai nostri bimbi adottati a distanza. Provo in poche parole a darvi alcune semplici informazioni, sperando di incontrarvi nei vari incontri che faremo.

Per iniziare questo e stata la scaletta del programma svolto:

  • Febbraio: inizio ricerca per prenotazione voli aereo genitori adottivi
  • Il 18 di marzo: raccolta pacchi per la spedizione umanitaria nella Conferenza IRFF a Milano
  • 10 Aprile i pacchi sono spediti con lo spedizioniere che manterrà il tutto nel proprio magazzino in Moldavia fino al nostro arrivo
  • 22 Aprile: partenza di 6 genitori adottivi. Purtroppo un genitore adottivo non può partire a causa dell’errata comunicazione dei dati all’agenzia di viaggio. "Fare molta attenzione su questo punto per la prossima volta”

La partenza è alle 10.30 da Linate, per Roma e poi per Chisinau. Siamo in 5: SERGIO VALGOI – ANNAMARIA ALBERIO – MARIO DE CANALE – MARISA BARIN – INES ABALDINI –. La direzione Roma ci ha permesso di avere un biglietto a prezzo ridotto. Comunque abbiamo valutato per la prossima volta di seguire la via di Verona: più economica e più veloce. Il genitore CLAUDIO LORENZON appunto  è partito da qui.

Da Roma avremmo dovuto partire alle 15.30, invece il volo viene spostato solo alle 21.30. Alle 2 del 23 siamo a Chisinau.

La prima impressione è quella che qualcosa si sta realmente muovendo: non ci sono più richieste di visti e neppure ci chiedono quanti soldi abbiamo. Un tabellone, comunque ricorda che il massimo consentito sono 10.000 €, bene sopra di quello che c’e nelle nostre tasche.

La sistemazione è all’Hotel National, tra i 30-45 € al giorno, a seconda che sia stanza doppia o singola, compreso di colazione.

Il primo giorno, dopo aver incontrato i responsabili IRFF e quelli dell’orfanotrofio e i bimbi  è dedicato alla stesura del programma della settimana; programma che di massima c’è ma necessita di qualche aggiustamento. Bisogna sapere con una certa esattezza l’ora in cui ci si trova la mattina con i BUS, qual’ è il progetto principale del giorno, dove si mangia a mezzogiorno ecc.

Oltre a soliti comuni obiettivi di ogni spedizione umanitaria nel nostro caso si sono chiariti alcuni aspetti del progetto che erano di importanza fondamentale:

  • Il futuro di questi orfanotrofi è seguito con molta attenzione dalle autorità Moldave. Di fatto ci saranno alcune riduzioni, che saranno operative solo a Settembre 2007, nel numero dei bambini. Questo perché alcune famiglie, come gia abbiamo anticipato l’anno scorso, preferiscono far crescere il proprio figlio dalle strutture per difficoltà economiche che tante volte non sono reali.. A Settembre ci saranno le elezioni politiche. Da come andranno dipenderanno anche le decisione future su questi orfanotrofi. Nel nostro caso noi sosterremo quest’anno i bimbi adottati, ma non avvieremo alcun progetto fintanto che non avremo la certezza di come le cose si svilupperanno. Su una cosa pero siamo certi: ci saranno dei bimbi che usciranno dal progetto e ce ne saranno altri che entreranno. Quindi a voi genitori chiediamo di seguirci con una certa pazienza: quando il bimbo uscirà dall’orfanotrofio noi ve lo sostituiremo con un altro. Come già altre volte ho potuto spiegare possiamo vedere in ciò due aspetti:
    • NEGATIVO: il legame affettivo potrebbe subire maggiori frazionamenti
    • POSITIVO: rimane il fatto che noi riusciamo a dare un sostegno, ed una testimonianza ad un N°maggiore di questi bimbi e si spera che questo nostro gesto lasci un segno positivo nei cuori di questi bimbi e che contribuisca alla loro crescita più serena. Dati ufficiali parlano di 28000 madri che vanno all’estero. Questi figli praticamente crescono senza una madre, educativamente parlando per la Moldavia siamo convinti questo rappresenta un grosso problema, il nostro lavoro, pur piccolo e semplice può servire a dare una maggiore speranza in questi piccoli.
  • Progetti futuri da sviluppare. Abbiamo capito che dobbiamo attendere fino a dopo settembre per prendere le dovute decisioni. Per ora non ci attiviamo per la realizzazione di progetti di restaurazione di questi luoghi; prima vogliamo avere la certezza che rimarranno proprietà degli orfanotrofi e quindi a loro il beneficio.
  • Abbattimento dei costi di esercizio del progetto. Abbiamo chiesto ed ottenuto, pur comprendendo le difficoltà che esistono in questo paese, una riduzione delle spese amministrative della gestione di tutto il progetto Adozioni  a Distanza da parte dell’Organizzazione IRFF in Moldavia, a beneficio dei fondi da destinare ai bambini. L’IRFF MD di cui sempre abbiamo avuto la massima visione contabile si è resa disponibile a cercare nella propria realtà, maggiori forze di volontariato.

Come si sono svolte le giornate per chi si e fermato a Chisisau:

  1. Dall’hotel generalmente si partiva verso le 10 ci si recava in orfanotrofio e qui c’era un primo incontro con lacuni ragazzi, si sono vissuti momenti all’inetrno delle classi cion insegnanti e bimbi.
  2. Con i ragazzi abbiamo avuto 3 uscite importanti
    • quella del mercato dove ogni genitore con un gruppo ragazzi abbiamo fatto delle spese mirate e soprattutto rappresentando coloro che ci hanno incaricato di questo dall’italia
    • quella della vista all’orto botanico con la degustazione finale di un ottimo gelato
    • la visita ai monasteri di shartan. Un luogo ricco si spiritualità fascino e aricco di natura
  3. Ci sono stai momenti di incontro con i responsabili IRFF dove abbiamo potutto approfondire e risolvere questioni riguardanti il progetto, ed inconrtri di riflessione aperti a tutti coloro che in questo progetto collaborano. In questa occasione i genitori hanno potuto esprimere le loro riflessioni e chiedere chiarimenti su tutto ciò che poteva esere chirito
  4. la distribuzione dei pacchi personali è avvenuta con scrupolisita come da conseutidine. La nostra preoccupazione è quella di dare comunque a tutti i bimbi adottati un pacco regalo. Per quelli non adottati lasciamo il materiale alla direttrice.

IMPORTANZA DI TROVARSI INSIEME

Rammento a tutti l’importanza di trovarsi nelle conferenze sotto descritte, in modo da comprendere bene come il progetto sta procedendo e soprattutto quello di ascoltare direttamente l’esperienza  dei genitori adottivi che si sono recati sul posto. Ricordo inoltre che questi incontri servono anche a promuovere il nostro lavoro  trovare altri genitori adottivi che insieme a noi possono aiutare questi bimbi.

4) Domenica 27 Maggio - alle ore 14 in Via Ascanio Sforza n° 87 Milano, presso la sede della Chiesa Mormone si terrà il nostro 1° incontro Nazionale dove racconteremo l’esperienza vissuta con i Bimbi. Sarà offerto anche un piccolo rinfresco.

5) Domenica 10 Giugno - alle ore 14 presso LOCALITA' LA GATTA COMUNE DI BIANZONE (SONDRIO), ci sarà il nostro secondo incontro Nazionale, in Valtellina.

Entrambi sono momenti molto importanti per capire meglio il progetto, passare un gioviale momento insieme e crescere come persone.

Cordiali saluti a tutti

Sergio Valgoi

ShinyStat

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information